Archivio mensile:aprile 2013

luci sul lavoro locandina

LUCI SUL LAVORO

Festival dei Corti a Montepulciano, 4-6 Luglio 2013

Nell’ambito di “Luci sul Lavoro”, si terrà la seconda edizione del Festival dei Corti, un concorso di cortometraggi che da quest’anno apre anche alle categorie “Fotografia” e “Narrazione”. Si invitano i partecipanti a raccontare il tema del lavoro personalizzandolo e cogliendo diversi aspetti e impressioni, attraverso la forza delle immagini e/o delle parole. Il concorso include le seguenti categorie: Video (nella forma del cortometraggio), Fotografie e Composizioni narrative (poesie, racconti, testi, canzoni). I partecipanti sono liberi di analizzare caratteristiche, opportunità, sviluppi, problemi e possibili soluzioni, facendo riferimento al tema del lavoro in generale o alle seguenti tematiche: Giovani,Donne e conciliazione lavoro-famiglia, Immigrazione e Come fare imprenditoria in Italia / sviluppo locale. Gli elaborati dovranno essere caricati nell’apposita sezione di upload: http://zooppa.it/ads/luci-sul-lavoro/videos/new, accessibile previa registrazione su Zooppa.it. L’evento è alla sua seconda edizione e si ripeterà nello stesso scenario della Fortezza di Montepulciano.Luci sul Lavoro 2013 intende rappresentare, ancora una volta, un importante momento di riflessione collettiva combinando le espressioni artistiche con la presenza di dibattiti, interviste, workshop, convegni su temi di stringente attualità. Tutti gli interessati potranno essere informati sulle novità relative all’evento attraverso il sito www.lucisullavoro.com e la pagina Facebook dedicata.

Gabriella Pappadà

Anche l'occhio vuole la sua parte bis

ANCHE L’OCCHIO VUOLE LA SUA PARTE (NUOVA EDIZIONE)

A Napoli al Teatro Diana dal 9 al 12 maggio 2013

“Anche l’occhio vuole la sua parte”, vincitore del Premio Albatros 2011, è una divertente commedia scritta da Francesco Velonà, Michele Caputo e Maurizio Casagrande, questi ultimi anche interpreti insieme ad un cast di attori composto da: Tiziana De Giacomo, Flora Vona e Arturo Sepe, diretti dallo stesso Casagrande. Oggi più che mai si vive con l’ansia di quello che gli altri pensano di noi, o forse quel che pensiamo che gli altri pensano, bisogna muoversi e comportarsi all’altezza, mostrarsi in un modo ed essere in un altro. Questa commedia, sempre attuale, sottolinea in maniera ironica l’eterna contrapposizione tra apparire ed essere. Nel mondo effimero di oggi bisogna seguire le mode, gli status symbol e tutto ciò che i mass media impongono. Addirittura le tendenze dicono che a volte bisogna comportarsi trasgredendo le regole. Invece il nostro povero protagonista Mario (Maurizio Casagrande) non è al passo e allora: amore, gag, battute, tante risate ed un finale a sorpresa. www.teatrodiana.it

Pietro Di Mercione

BENUR FILM Locandina

BENUR – UN GLADIATORE IN AFFITTO

In sala l’adattamento cinematografico del fortunatissimo spettacolo teatrale

Presentato con grande successo di pubblico allo scorso Festival di Roma, con un memorabile tappeto rosso di centurioni romani, diretto da Massimo Andrei, arriva in sala dal 1 maggio l’adattamento cinematografico del fortunatissimo spettacolo teatrale “Ben Hur” di Gianni Clementi, interpretato dagli stessi protagonisti Nicola Pistoia, Paolo Triestino e Elisabetta De Vito. I tre in “Benur – Un gladiatore in affitto”, distribuito dalla Movimento Film, interpretano due fratelli, Sergio e Maria, e il bielorusso Milan: tre storie di disperata comicità ai piedi del Colosseo ai giorni nostri, tra bighe e centurioni. Ambientato tra la periferia di cemento armato di Tor Sapienza e la Roma archeologica, le riprese delle scene con la biga con il rocambolesco inseguimento dei centurioni da parte della polizia attirarono sul set una folta folla di romani e turisti, incuriosita e sorpresa. www.movimentofilm.it

Riccardo Farina

logo Festival tamburello

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL TAMBURELLO

Prende il via a maggio la kermesse sui tamburi a cornice

E’ ai blocchi di partenza la settima edizione del Meeting internazionale del tamburello che quest’anno si svolgerà dal 10 al 12 maggio all’ex Mattatoio di Testaccio, negli spazi conosciuti come “La Città dell’Altra Economia”. La manifestazione, che è la prima interamente dedicata al mondo dei tamburelli, è organizzata dalla Società italiana Tamburi a cornice, un’associazione che riunisce percussionisti, costruttori ed appassionati di questo genere di strumenti. La programmazione del Meeting presenta un ricco cartellone di workshop professionali sulla costruzione degli strumenti, spettacoli teatrali e laboratori di danza popolare aperti a tutti, master class rivolte ai musicisti sulle tecniche esecutive dei tamburelli, incontri, dibattiti ed una interessante mostra guidata di oltre 200 strumenti a cornice e a percussione provenienti da tutto il mondo. Particolarmente interessante lo spazio serale dedicato ai concerti di musica popolare, tra cui si segnala quello di Daniele Sepe il 10 maggio e quello del giorno 11 coi Mascarimirì, innovativa formazione rom-salentina guidata dai fratelli Giagnotti, diventati ormai una presenza costante della Notte della Taranta. Tra le altre cose da non perdere vi è sicuramente la performance della coreografa Maristella Martella che si esibirà in una affascinante rilettura coreutica della pizzica. Per partecipare, approfondire e/o iscriversi ai molti corsi organizzati,  visitare il link http://www.facebook.com/societa.acornice?fref=ts

Dino Centonze

Uto Ughi

UTO UGHI AL TEATRO PETRUZZELLI DI BARI

Si conclude con un grande ospite la 71° Stagione della Camerata Musicale Barese

Il Teatro Petruzzelli di Bari, chiude la 71° Stagione della Camerata Musicale Barese, con un evento all’insegna della grande musica internazionale. Uto Ughi ritorna a Bari l’11 maggio per deliziare con il suo violino il pubblico del capoluogo pugliese. Sul palco del Teatro Petruzzelli, il violinista verrà accompagnato dal pianoforte di Marco Grisanti, artista dalla ventennale esperienza cameristica. In programma brani di Kreisler, Beethoven, Cajkovskij e De Sarasate. Uto Ughi porterà con sé una importante novità: lo stesso giorno in una sede ancora da comunicare, presenterà il suo libro “Quel diavolo di un trillo – note della mia vita”. L’incontro sarà aperto dalla proiezione di alcuni filmati tratti da “Uto Ughi, una vita in musica”. Si conclude, dunque, con un ospite di grande rilievo la Stagione del Teatro Petruzzelli, riportando sul palcoscenico un artista che aveva già avuto modo di deliziare il pubblico barese con un concerto nel dicembre 2011. Il concerto di Uto Ughi sarà valido solo per gli abbonati all’intera Stagione. Per informazioni consultare il sito http://www.cameratamusicalebarese.it/

Luana Rosato

1. De Sica - Londra

TUTTI DE SICA

A Roma ancora per pochi giorni la mostra in onore del grande maestro

La mostra, al Museo dell’Ara Pacis fino al 28 aprile, è un percorso tra manifesti (più di venti originali), fotografie (oltre quattrocento pezzi unici, sul set e fuori dal set, o in famiglia) e immagini in movimento, oggetti di culto (dalla carrellata di costumi originali, alla bicicletta più famosa del cinema, agli Oscar che hanno suggellato i suoi film), un itinerario costellato di documenti personali, che illuminano il Vittorio De Sica regista e attore, certamente, ma anche cantante e uomo di spettacolo a tutto tondo, così come il De Sica privato, con le due mogli, Giuditta Rissone e Maria Mercader, e i tre figli. Alla mostra sono dedicate quattro sale e dodici sezioni: dal primo successo con Mario Mattoli e la sua impresa di spettacoli Za Bum che porta al varietà la rivista “Lucciole della città”, alla popolarità raggiunta con le incisioni discografiche (basti citare “Parlami d’amore, Mariù”); il passaggio dagli anni Trenta, destreggiati tra teatro e cinema (“Il signor Max” è del 1937) agli anni Quaranta che lo vedono imporsi come regista e padre del Neorealismo: magnifica la sequenza fotografica, raccolta sul set di “I bambini ci guardano” (1943), testimonianza di grandissima forza visiva nel mostrare il suo talento unico nella direzione degli attori non professionisti; la stagione del Neorealismo con i quattro capolavori “Sciuscià” (1946), “Ladri di biciclette” (1948), “Miracolo a Milano” (1950), “Umberto D”. (1952); il sodalizio con Cesare Zavattini e quello con Sophia Loren. Per info: http://www.arapacis.it/mostre_ed_eventi/mostre/tutti_de_sica

 

Giovanni Cavaliere 

Locandina Il Muro

IL MURO

Piccola opera rock ispirata alle musiche dei Pink Floyd

Le canzoni del celebre gruppo britannico fanno da contenitore e da base per raccontare la vita di un uomo, di una donna (interpretati da Ettore Bassi ed Eleonora Ivone) e del loro amore messo a dura prova dall’arresto di lui: uno dei tanti incriminati dell’amministrazione pubblica italiana. La corruzione fa da sfondo ad una storia d’amore, travagliata ma anche piena di speranza, che ha bisogno, per sopravvivere, di abbattere tutti i muri con i quali ognuno di noi ha a che fare quotidianamente. Questo spettacolo musicale, scritto e diretto da Angelo Longoni, si ispira alle musiche The Wall, Division Bell e Animals dei Pink Floyd riproposte dalla Rock Band “soundEclipse” formata da Emiliano Zanni (tastiere), Andrea Agates (basso), Emanuele Puzzilli (batteria), Marco Zanni (chitarra) e Stefano Cacace (voce). In scena dal 23 al 28 aprile al Teatro Golden di Roma. Per info www.teatrogolden.it

Giovanni Cavaliere

il commissario montalbano

RITORNA IL COMMISSARIO MONTALBANO

Luca Zingaretti protagonista di quattro nuovi episodi su RaiUno

L’attesa è finita. Dal 15 aprile su Raiuno, in prima serata, quattro nuovi episodi de “Il commissario Montalbano”, interpretati da Luca Zingaretti e tratti da altrettanti racconti di Andrea Camilleri. “C’è un elemento comune nelle quattro storie che presentiamo” – ha spiegato il regista Alberto Sironi – “Alla fine di ogni vicenda qualcosa non va per il verso giusto, come se il destino volesse metterci lo zampino e lasciare il nostro eroe ad interrogarsi ancora”. Luca Zingaretti, che dal 1998 interpreta questo particolare commissario, è affezionato al suo personaggio; in effetti circa ogni due anni torna “sul luogo del delitto” per tornare ad essere Montalbano. L’attore lo fa non per contratto, ma quasi per un’esigenza fisica. “Montalbano è uno che se ne frega del 90% delle cose con cui ci complichiamo l’esistenza. Chi di noi avrebbe il coraggio di sabotare la propria carriera, rimanendo confinato in un piccolo commissariato dove manca persino la benzina per le macchine di servizio, pur di continuare a vivere nella sua casa in riva al mare, lavorare con la sua squadra di agenti, senza sentirsi un povero diavolo? Montalbano lo fa ed è felice di farlo”. Quest’anno il commissario cambia un po’ perché sarà più tentato dal fascino femminile. Del resto come si fa a non essere un po’ più trasgressivo con Margareth Madè, Barbora Bobulova, Dajana Roncione che lo affiancheranno nei nuovi episodi? Ecco i titoli dei quattro appuntamenti: “Il sorriso di Angelica” (15 aprile), “Il gioco degli specchi” (22 aprile), “Una voce di notte” (29 aprile), “Una lama di luce” (6 maggio). Per info www.montalbano.rai.it

 

Giancarlo Leone 

ISCHIA FILM FESTIVAL

ISCHIA FILM FESTIVAL: L’EVENTO CINEMATOGRAFICO CHE PREMIA LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO

L’iscrizione delle vostre opere entro Il 15 aprile 2013

L’Ischia Film Festival è un concorso internazionale che premia registi, direttori della fotografia e scenografi che abbiano valorizzato le location cinematografiche e la loro identità culturale. Possono partecipare al concorso lungometraggi, documentari e cortometraggi che abbiano valorizzato il territorio attraverso la scelta delle location, promuovendone così la realtà storica, sociale ed umana, le tradizioni e la cultura. L’iscrizione può essere effettuata entro il 15 aprile 2013 compilando il form pubblicato nel sito ufficiale del festival nella sezione: Partecipa. L’undicesima edizione si terrà dal 29 Giugno al 6 Luglio 2013 come sempre nell’incantevole scenario del Castello Aragonese. Per info www.ischiafilmfestival.it

Giovanni Cavaliere

mostra-topolino-pan

MAGICA DISNEY – 3000 VOLTE TOPOLINO

Palazzo delle Arti di Napoli (PAN) dal 22 marzo al 26 maggio

Amanti di Topolino, il fumetto arriva al numero 3000, Comicon e Walt Disney Italia hanno voluto lanciare uno speciale evento intitolato “Magica Disney – 3000 volte Topolino”, che permetterà ai visitatori di ripercorrere la storia di Mickey Mouse, da noi conosciuto come il mitico Topolino. Si potranno ammirare i fantastici disegni di ogni personaggio presente nei famosi albi: Minnie, Pippo, Pluto, Paperinik, Paperina, Paperon de’ Paperoni,ecc. Creato nel lontano 1928, il fumetto tascabile vide la luce soltanto il 7 aprile del 1949. Dopo ben 64 anni in edicola, l’uscita del numero 3000 è prevista per il 22 maggio di quest’anno. Eccezionalmente presente alla mostra il primo albo originale di Topolino e di tre tavole, realizzate dal maestro Carl Barks (l’inventore dei paperi). Dopo le mostre dedicate a Sergio Bonelli e ai 50 anni di Diabolik, grazie al Comicon, ancora una volta Napoli diventa un palcoscenico dedicato al mondo del fumetto e dell’animazione. In concomitanza con il Salone del Fumetto di Napoli COMICON – che si terrà dal 25 al 28 aprile – la sede del PAN sarà teatro, il 24 aprile, di un seminario-dibattito sui temi della mostra. La stessa sera “Magica Disney” farà da scenario all’inaugurazione di Napoli COMICON.Per info: www.comicon.it   

Pietro Di Mercione